Tassa di Soggiorno

 

Chi è soggetto all’imposta

Dal 1 agosto 2012 il comune di Verona (delibera della Giunta Comunale n. 247 del 18 luglio 2012 pubblicata il 25 luglio 2012) ha istituito la tassa di soggiorno, il soggetto passivo dell’imposta è chi pernotta nella strutture ricettive ubicate nel territorio comunale e si applica ad ogni pernottamento (ovvero per ogni persona e per ogni notte). E’ determinato anche un limite massimo al pagamento dell’imposta. L’imposta, infatti, è applicata per un termine massimo di cinque pernottamenti per persona per mese.

(vedi articolo 5 comma 3 regolamento comunale).

Quanto deve pagare

Strutture ricettive alberghiere e Strutture extralberghiere classificate

 Residence, affittacamere, residenze d’epoca, affittacamere con ristorazione, appartamenti uso turistico imprenditoriale ecc.

PRIMA CATEGORIA EURO 2,50  per persona al giorno

(l’importo verrà regolato al check in e non è incluso in quello stabilito nella prenotazione)

Esenzioni

Sono esentati dal pagamento dell’imposta gli ospiti che rientrano in queste fattispecie (art.4 regolamento comunale):

a) gli iscritti all’anagrafe dei residenti del Comune di Verona;

b) i minori entro il 14esimo anno di età;

c) coloro che pernottano presso gli ostelli della gioventù;

d) il Comune di Verona nel caso di spese per pernottamenti sostenute dal Comune stesso;

e) i malati che devono effettuare terapie presso strutture sanitarie site nel territorio comunale ed un eventuale accompagnatore;

f) chi assiste i degenti ricoverati presso strutture sanitarie nel territorio comunale, in ragione di un accompagnatore per paziente;

g) i genitori o accompagnatori delegati, che assistono i minori di anni 18 ricoverati presso strutture sanitarie site nel territorio comunale, per un massimo di due persone per paziente;

h) i portatori di handicap non autosufficienti, ed il loro accompagnatore;

i) gli autisti di pullman e gli accompagnatori che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati. L’esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore ogni 25 partecipanti;

j) gli appartenenti alle Forze Armate, alla Polizia Statale e Locale, nonché al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che pernottino per esigenze dì servizio.

Talune di queste esenzioni (punti e – f – g) devono essere supportate dalla consegna al gestore della struttura ricettiva, di un’autocertificazione da compilare su modelli già predisposti dal Comune di Verona che saranno reperibili nella pagina web dedicata sul sito del Comune di Verona.